Tour n°02 – Full Day

Pompei – Sorrento – Positano

Info Tour

Tour n. 2: Pompei, Sorrento, Positano

Da: Napoli / Sorrento / Amalfi / Salerno

Durata: 8 ½ ore

Pick–up:  8:00

Drop Off: 16:30

Tour Service

Include: Veicolo Mercedes Gran Turismo, autista multilingue (su richiesta), bottiglia d’acqua 500ml per ogni ospite, Wi-Fi gratuito, tasse, parcheggi, gasolio.

Non Include: Ingressi ai siti archeologici (dove previsto), pranzo, mance, guida autorizzata (disponibile su richiesta).

Note: Tutti gli itinerari, gli orari dei pick-up e dei drop-off, possono essere modificati ed adattati per ogni esigenza.

Escursione a Pompei

La città ha origine antiche quanto Roma, infatti i primi insediamenti risalgono addirittura al VII secolo a.C..

Da allora Pompei, nonostante le molteplici guerre e vicissitudini politiche attraversate nel corso dei secoli, ebbe un continuo e costante sviluppo, interrotto solo dal terribile terremoto del 62 d.C. e successivamente dalla catastrofica eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., che con un’immensa pioggia di ceneri e lapilli seppellì Pompei sotto oltre sei metri di detriti.

Le rovine furono scoperte accidentalmente dall’architetto D. Fontana, durante dei lavori tra il 1554 ed il 1600 ma gli scavi ebbero inizio solo nel 1748, durante il regno di Carlo di Borbone, Re delle Due Sicilie.

Oggi Pompei è uno dei siti archeologici più visitati al mondo ed ancora continuano gli scavi iniziati nel XVIII secolo.

Escurisione a Sorrento

Meta turistica per eccellenza grazie alle sue bellezze naturali ed artistiche, dista a soli 50 km da Napoli.

La città probabilmente ho origini greche, infatti si pensa che il nome ”Sorrentum” derivi dalle leggendarie Sirene, creature marine metà donne e metà pesci, che ammaliavano i naviganti con il loro canto spingendoli a naufragare sulle coste rocciose.

Durante l’età imperiale, grazie al suo clima mite, Sorrento fu scelta come residenza estiva di molti imperatori e aristocratici romani che vi fecero costruire molteplici residenze e ville marittime, tra cui Villa Polli Felice e Villa Agrippa Postumo.

Il centro storico mostra ancora il tracciato ortogonale delle strade di origine romana, mentre l’entroterra è circondato dalle mura cinquecentesche. Tra i molteplici luoghi da visitare ricordiamo il Duomo (riedificato nel XV Secolo), la Chiesa di San Francesco d’Assisi e il Museo Correale (dove sono esposte collezioni di reperti greci, romani e porcellane di Capodimonte).

Escurisione a Positano

Mentre si percorre la stretta statale che da Sorrento porta ad Amalfi ci si imbatte in un gruppetto di case bianche e colorate aggrappate alla roccia, intramezzate da giardini di limoni e fiori profumati, tutto a strapiombo su un mare cristallino. In questo contesto naturale e architettonico unico al mondo nasce Positano.

Grazie al clima mite ed alla bellezza del paesaggio, Positano è stato luogo di villeggiatura sin dall’epoca dell’Impero Romano. Dal X al XII secolo è stato parte del Ducato di Amalfi. Nel 1806 fu incorporato al Regno delle Due Sicilie e, dopo l’unificazione, al Regno d’Italia.